Flussi Geoneutrini Osservati dai Laboratori del Gran Sasso

La grande fornace al centro della Terra Osservati per la prima volta i flussi di geoneutrini Il successo del test italiano «Borexino. La Terra ha un cuore caldo. Un calore che smuove i continenti, semina distruzione con i terremoti ed esplode nelle eruzioni vulcaniche, ma che puo’ assumere la forma gentile del geotermico. Un calore misterioso, perche’ conosciamo meno le viscere del nostro pianeta di quelle di una stella.

Dalle profondita’ della Terra giungono in realta’ messaggi rivelatori, ma la natura li ha scritti usando come lettere le piu’ inafferrabili delle particelle: gli anti-neutrini, che come i neutrini hanno la proprieta’ di attraversare masse di roccia restando pressoche’ invisibili. A svelarli e leggerli per la prima volta e’ stato «Borexino», un esperimento allestito nei Laboratori del GRAN SASSO dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Lo studio, appena reso noto, promette di aprire una nuova stagione nel viaggio alla scoperta del pianeta.
Leggi tutto ...