Produrre energia dal sole, dal mare e dal vento: una scoperta tutta tedesca

La centrale galleggiante Ocean Hybrid Platform, ha recentemente asserito che è possibile generare dell’energia sfruttando la forza del sole, del vento e del mare, e tutto ciò può avvenire tramite un solo impianto brevettato dall’azienda Sinn Power.

Le scoperte di Sinn Power

Dopo aver dedicato molti anni allo studio e alla ricerca, l’azienda tedesca Sinn Power, avvalendosi dell’uso dell’Ocean Hybrid Platform, ha dimostrato che è possibile sfruttare l’energia prodotta dal mare, quella eolica ed impiegare la potenza dei raggi solari, al fine di produrre e realizzare un nuovo tipo di energia che sia in grado di offrire agli abitanti delle zone costiere un’alternativa utile alla produzione di energia pulita.

Tutto ciò sarebbe possibile tramite l’adozione di un macchinario in grado di resistere ad ogni tipo di intemperia o danno esterno.

A questo proposito infatti, l’Ocean Hybrid Platform, è un marchingegno che può sopportare onde fino a 10 metri di altezza.

Ogni sensore, inoltre, poggia su dei pali, e tutti i componenti che fanno parte di questa struttura, risultano essere in possesso della certificazione IP 68, che mette a disposizione una protezione fino a 3 metri di profondità per un massimo di un’ora, mentre le boe galleggianti riescono a generare fino a 24 kW di potenza.

I moduli fotovoltaici annessi all’impianto producono elettricità fino a 6 kWp, il che rende il macchinario utile a soddisfare il benessere di molte famiglie.

La struttura dell’impianto

L’elemento cardine di questo progetto è dato da una struttura particolare, che si avvale di parti modulari che consentono l’aggiunta di pannelli solari a seconda delle esigenze e delle condizioni climatiche.

Tutto ciò è indispensabile al fine di riuscire a sviluppare le tecnologie marittime, in quanto questa piattaforma riesce a garantire un’energia marina rinnovabile che potrebbe comportare l’implementazione di parchi eolici off shore, in quanto non deve essere per forza appoggiata su dei pali, ma può anche essere installata anche su palafitte o elementi sospesi.

L’azienda Sinn Power

La Sinn Power nacque nel 2015, e da allora si è sempre occupata di produrre dei metodi di energia alternativa collaborando con varie università, tra cui quella di Firenze e della Tuscia, ed è riuscita a vincere vari premi per quanto riguarda la tutela e la sostenibilità dell’ambiente.

Questo nuovo progetto relativo all’Ocean Hybrid Platform, è collocato nel mare del porto di Iráklion verso Creta in Grecia, e da qualche mese a questa parte, questa società si sta impegnando su diversi fronti per coinvolgere anche i produttori dei pannelli fotovoltaici affinché questi possano testare i loro prodotti su questa piattaforma, e allo stesso tempo per riuscire a promuovere rapidamente la commercializzazione.

In seguito a questi traguardi e nonostante questa piattaforma non si è ancora disponibile sul mercato, molte amministrazioni, soprattutto quelle site in paesi asiatici e sudamericani, hanno già mandato diversi ordini alla Sinn Power, affinché possano beneficiare dei loro prodotti e della loro fenomenale innovazione.